Crea sito

Non ti arriva ciò che vuoi, ma ciò di cui hai bisogno!

So che questa frase può apparirti strana se non addirittura senza senso.

Che differenza vuoi che faccia se quello che ti arriva nella vita di ogni giorno si chiama “quello che voglio” piuttosto che “quello di cui ho bisogno”?

Che differenza c’è tra volere e avere bisogno…non è la stessa cosa?

Ebbene no…e ti spiego perché.

 

PUOI AVER BISOGNO DI UNA COSA CHE…NON VOLEVI

 

Esiste nell’Universo un’intelligenza infinita (chiamala Dio, chiamala Campo, chiamala Legge di Attrazione) che provvede a farti avere ciò di cui hai bisogno, ciò che ti serve davvero, anziché ciò che ti sei convinta di volere.

Perchè, e qui è necessaria molta umiltà, noi non conosciamo il piano totale.

Non si tratta di rimettersi ad un fantomatico Dio con la barba con fare rassegnato (è la volontà divina se mi sono ammalata!), ma si tratta di credere che noi semplicemente abbiamo una visione limitata degli eventi.

Questo deve darti forza, anziché intristirti.

Perchè sai che quello che ti arriva fa parte di un disegno più ampio.

Quante volte un avvenimento che ti sembrava catastrofico ha finito per rivelarsi una vera e propria benedizione?

Quante volte ti sei resa conto che quella persona per la quale ti eri tanto disperata non era affatto quella giusta per te.

E se invece fosse un bene?

Questo devi chiederti quando qualcosa ti arriva e tu non lo aspettavi o non lo volevi.

 

PUOI VOLERE UNA COSA CHE…NON VA BENE PER TE

 

Stai smaniando affinché un tuo desiderio si realizzi.

Ti concentri ogni giorno su quel desiderio e speri con tutto il tuo cuore che si realizzi.

Non fai che pensarci, al limite dello sforzo.

Non vedi più nulla, nemmeno quanto questa smania ti stia consumando.

E se non fosse ciò di cui hai bisogno?

Ti è mai capitato di affermare, con un grosso sospiro di sollievo, “Menomale che non è successo!”…

Potrebbe essere stato un incontro potenzialmente disastroso, un lavoro che ti avrebbe fatto perdere dei soldi, un viaggio che si sarebbe rivelato una brutta esperienza.

C’è una storia che si racconta ai corsi di Kabbalah.

Un uomo voleva prendere un aereo disperatamente perché l’aereo lo avrebbe portato ad un incontro d’affari molto importante.

Sin dal mattino però iniziarono a verificarsi strani piccoli imprevisti.

L’auto non partiva, il taxi tardava, le strade erano trafficate.

L’uomo però, testardo, continuava in tutti i modi a tentare di arrivare all’aeroporto.

Si arrese solo quando capì di aver perso il volo.

Qualche minuto dopo il decollo quell’aereo precipitò…

C’è un piano più grande, e l’Universo sa di cosa hai bisogno.

Fidati.

Ti potrebbe interessare anche...

No Responses

  1. Andrea ha detto:

    Brava Simona, semplice e chiara come sempre! 🙂

  2. Alessandro ha detto:

    Se la vita mi avesse dato ciò di cui ho bisogno NON sarei single (a vita appunto) e avrei un lavoro PAGATO . Cara Simona vedo che hai le idee piuttosto confuse. Chiariscile prima di scrivere

    • simona ruffini ha detto:

      Il senso del post è che la presunzione umana ci fa credere di sapere cose che sono imperscrutabili. Se sei single ci sarà un motivo e se non vieni pagato forse le tue credenze ti portano quello che credi di meritare. Le cose non avvengono per caso, mai. Troppo superficiale pensare che ciò che crediamo “dovuto” debba verificarsi altrimenti siamo sfortunati. Rileggi meglio il post e sarà più chiaro a te.

      • Alessandro ha detto:

        Non d’accordo perché io so benissimo ciò di cui ho bisogno per stare bene .. e di certo star ben NON significa restare single a vita e fare lavori NON pagati .. chiedilo a chiunque e vedrai cosa ti risponderà.
        Presunzione ? Quale presunzione ? In fondo mi sto lamentando di NON poter avere una vita normale … anzi di NON poter avere una vita che 7 persone su 10 definiscono noiosa… beati loro che si annoiano in tal sistema … sai quanto mi piacerebbe annoiarmi nella vita di coppia? Farei anche un patto col diavolo per potermi annoiare in quel sistema. Idem per il famoso e annoiante posto fisso.
        E questa la chiami presunzione? No io la chiamo voglia di vivere una vita normale e soddisfacente.

  1. Gennaio 22, 2016

    […] Fonte: https://www.simonaruffini.it/donnediluce/la-legge-di-attrazione/non-ti-arriva-cio-che-vuoi-ma-cio-di-… […]