Crea sito

In Alto Adige si rinnova e si sostiene l’energia

In Alto Adige si rinnova e si sostiene l'energia

In Alto Adige si rinnova e si sostiene l'energia

Che la splendida regione dell’Alto Adige sia una perla incastonata tra le Dolomiti non è una novità.

Che la qualità della vita sia invidiabile è cosa risaputa, a giudicare dalle tante persone che scelgono questo luogo per trascorrere le vacanze.

Quindi non ci stupiamo di questa bella ‘Econotizia‘.

Vediamo nel dettaglio cosa si è deciso in alta Italia.

In Alto Adige si rinnova e si sostiene l’energia

30 anni per abbandonare i combustibili fossili 

Questo ha deciso la regione Alto Adige, e per farlo ha istituito l’Agenzia Casa Clima.

Di cosa si tratta?

La Casa Clima si occupa di certificazioni energetiche e di installazioni di tutti quei dispositivi all’interno delle abitazioni che siano eco compatibili.

Si comincia con i pannelli solari, gli impianti montati sui tetti delle case e che servono per scaldare l’acqua.

Poi si sfrutta cioè il potere del Sole, che naturalmente non ha confronti.

Quindi si passa poi agli impianti fotovoltaici, cioè all’utilizzo di altri pannelli che producono, invece di acqua calda, elettricità.

Basta cavi, basta sfruttamento delle risorse di madre Terra. È sempre la luce a dare potenza per sviluppare quell’energia necessaria ad illuminare le nostre case. 

E che dire dell’acqua?

Chi è stato in Alto Adige non ha potuto non notare le distese di acque cristalline che si possono incontrare ad alta quota.

I pochi temerari che si sono addentrati in quelle acque hanno sentito di certo il vigore scorrere nelle vene.

Immaginate quindi la forza di quelle acque impiegata per usi energetici.

In Alto Adige si fa infatti anche uso dei tantissimi laghi per l’energia elettrica.

E che dire dei boschi?

Ah! I meravigliosi boschi di quelle regioni?

Ecco allora che uno degli obiettivi principali della regione è la preservazione di quei boschi, vera perla d’Italia.

Insomma, l’obiettivo è creare energia in armonia con l’ambiente. 

Meraviglioso no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.