RobinHood.net

robinhood
4.47 su 5 in base a 17 valutazioni del cliente
(17 recensioni dei clienti)

5,99 

Ardua impresa la mia, salvo il mondo a parole,

non temete, mi presento, sono uno scrittore.

La mia arma è la penna, un buon libro l’armatura,

vivo di lacrime e sorrisi, il mio mondo? La Scrittura.

Quanto a me, per quanto posso,  salvo i sogni della gente,

Robin Hood, in carta ed ossa, rubo al cuor...e do alla mente…”

click_here_button

 Clicca qui per il formato Kindle su Amazon

Clicca qui per il formato Cartaceo su Amazon

Clicca qui per l’ebook su iTunes

Clicca sul tasto Acquista per scaricare il libro in Pdf

Clicca qui per leggere le prime pagine

 

Descrizione prodotto

Di cosa parla questa storia?

Robin Hood.net è un misterioso moderno arciere, che veglia sulla sicurezza di tutti i personaggi di questa storia ambientata nello spietato mondo del lavoro del ventunesimo secolo.

robin-hood-side

Tullio e Margherita che vogliono cambiare il mondo, Baffo che per sopravvivere ha deciso di vendersi un rene, il signor Pietro che pian piano sta letteralmente scomparendo, Sorcio che vuole fare l'addetto ai lavori, Omar e Loretta che si amano in segreto come segreta è la loro missione.

Tutti vedono il proprio lavoro messo in pericolo da consulenti spietati e concorrenti disposti a tutto, e tutti daranno il loro contributo per opporsi alle inumane logiche di mercato che vogliono trasformare il mondo in un posto precario.

I giovani saranno la chiave di volta per scardinare la macchina tritatutto del profitto, lottando per ciò in cui credono e facendolo tutti assieme, nella perenne sfida tra il Male e il Bene.

robin-hood-side

Riuscirà a difenderli dalla perfida Azienda e dalle trame di Alias e del Gran Bastardo?

E cosa c'entra la misteriosa Agenzia?

Un'Agenzia che è inutile cercare, perché è lei a trovare te.

Così come ha trovato Bianca, piccola e determinata ragazza che unisce i fili di tutti loro.

E per dirla con le parole dell'arciere misterioso in persona...

robin-hood-side

"Questa è la storia di una grande Avventura

di uomini, donne, di fatti e di posti,

di sogni, ricatti, speranze, paura,

vendette nell'ombra e intrighi nascosti.

Quest'oggi il lavoro è un'arma a 2 tagli,

gli squali son pronti a mostrarci la bocca,

ma appena i cattivi commettono sbagli,

qualcuno, in segreto, la spalla ci tocca.

Il nostro custode ci osserva in disparte,

sorveglia, controlla, non molla la presa,

noi tutti dobbiamo far la nostra parte,

ma l'arciere moderno è la nostra difesa.

Non uso le frecce ma digito in fretta,

non più da foreste con l'arco e il mantello,

lungo cavi invisibili va la mia vendetta,

Robin Hood.net, mi tolgo il cappello!"

click_here_button

Clicca qui per il formato Kindle su Amazon

Clicca qui per il formato Cartaceo su Amazon

Clicca qui per l'ebook su iTunes

Clicca sul tasto Acquista per scaricare il libro in Pdf

Clicca qui per leggere le prime pagine

videoclip

 Guarda la presentazione al Festival della Letteratura a Campi Salentino

videoclip

 Guarda la recensione del libro

17 recensioni per RobinHood.net

  1. 1 di 5

    :

    Recensione di Steven su “Il mio libro” 22 aprile 2014

    Un libro manifesto della realtà sociale del nostro paese, per chi ancora crede nelle favole…

  2. 5 di 5

    :

    Recensione di Andrea su “Il mio libro” 8 aprile 2014 – Robin Hood vieni a salvarci!

    Il tema trattato nel libro è quello del lavoro, delle multinazionali che sfruttano, ma sotto forma di romanzo, favola, in versi, insomma geniale! Si legge tutto d’un fiato. Lo vedrei bene come film! La copertina è bellissima. Complimenti all’autrice.

  3. 5 di 5

    :

    Recensione di Marzia Vargas su “Il mio libro” 7 aprile 2014 – Robin Hood.net

    Un libro molto ben scritto, uno stile narrativo asciutto, ma che coinvolge. Divertente eppure serio. Bella idea, brava.

  4. 1 di 5

    :

    Recensione di Gregorio Lo Presti su “Il mio libro” 29 marzo 2014

    Ho letto i commenti al tuo libro, molto belli, importanti, fatti da persone molto competenti, oltre che bravissimi scrittori e scrittrici. Io aggiungo che sei anche una gran bella persona.

  5. 5 di 5

    :

    Recensione di Francesca Callipari su “Il mio libro” 27 marzo 2014 – Fantastico!

    Un libro a primo impatto ironico e dai toni leggeri, ma che nasconde la triste realtà che conosciamo bene, soprattutto in questi ultimi tempi, fatta di disoccupazione, freddi manager che non guardano in faccia nessuno, e giovani in cerca di qualsiasi cosa che assomiglia anche lontanamente ad un lavoro. Complimenti di cuore all’autrice, un ottimo libro scritto magistralmente e che lascia in chi legge l’anteprima la voglia di proseguire nella lettura..

  6. 5 di 5

    :

    Recensione di Mariangela su “Il mio libro” 26 marzo 2014

    Bellissimo libro, surreale e ironico, eppure anche amaro e realistico, quando mette in luce le paure, le fragilità e l’’incapacità di affrontare le ingiustizie che ci affliggono. La narrazione , rapida ed essenziale, conduce il lettore di pagina in pagina con maestria e leggerezza. Da leggere!

  7. 5 di 5

    :

    Recensione di Claudia su “Il mio libro” 17 marzo 2014 – Robin

    Molto carino, una piacevolissima lettura. Lo stile narrativo è scorrevole e veloce, si legge d’un fiato. L’idea è originale. Bello.

  8. 5 di 5

    :

    Recensione di Cinzia su “Il mio libro” 17 marzo 2014 – Robin Hood.net

    Una favola ben scritta e ideata giustamente ironica intelligente e amara del nostro attuale mondo! Speriamo tutti in un Robin Hood… Complimenti.

  9. 5 di 5

    :

    Recensione di Shanks su “Il mio libro” 13 marzo 2014 – Robin Hood.net

    Molto bella l’introduzione, interessante lo spunto del libro e l’idea. Le prime pagine si leggono ad una velocità impressionante perché i contenuti sono semplici “puliti” e subito comprensibili. Davvero complimenti

  10. 5 di 5

    :

    Recensione di Lauretta su “Il mio libro” 13 marzo 2014 – Robin Hood, in carta ed ossa…

    Splendido incipit; il racconto vola via che è un piacere, frizzante e coinvolgente. La narrazione piana, precisa, lascia spazio alla fantasia dell’autrice che ci stupisce di pagina in pagina, con la sua penna ironica, divertente e capace. Da leggere.

  11. 5 di 5

    :

    Recensione di Tata su “Il mio libro” 9 marzo 2014 Robin Hood

    Pietro, La signora Mancini della Acqua e Gas, Tullio, Omar ….Il nostro mondo così com’è raccontato con malizia e ironia. Un libro molto bello, tenero ed intelligente, come lo sguardo che Simona pone su di noi, sulle nostre debolezze, le nostre paure, le nostre difficoltà ad affrontare le ingiustizie, sulle nostre speranze. Tata.

  12. 5 di 5

    :

    Recensione di Elena De Vecchi su “Il mio libro” 7 marzo 2014 – Robin Hood.net

    Che bello! Divertente e divertito, seppure amaro, assai realistico, per quanto surreale, ironico e spiazzante nelle sue intelligenti metafore… Perfettamente godibili gli intermezzi in versi. Bravissima!

  13. 5 di 5

    :

    Recensione di Alberto Bernardi su “Il mio libro” 2 marzo 2014 – Robin Hood. net

    La tragicomica lettera di dimissioni, la triste storia del signor Pietro e dei suoi colleghi, l’arroganza di chi tratta i dipendenti come oggetti inutili… urge l’intervento di Robin Hood….

  14. 5 di 5

    :

    Recensione di Agores su “Il mio libro” 26 febbraio 2014

    Complimenti, ciao Ago

  15. 5 di 5

    :

    Recensione di Pasquale Franzese su “Il mio libro” 25 febbraio 2014 – Robin Hood.net

    Bellissimo il titolo con l’innovazione, stupenda la copertina e le prime pagine che ho letto mi lasciano a bocca aperta….! E’ da leggere, complimenti all’autrice

  16. 5 di 5

    :

    Recensione de Il poeta bianco su “Il mio libro” 24 febbraio 2014 – Robin Hood.net

    L’autrice già dalle prime pagine dona una immensa grazia! Preoccupandosi del tempo che il lettore mette a disposizione del libro, dona colore a CHI SFOGLIA QUESTE PAGINE. Da leggere complimenti.

  17. 4 di 5

    :

    Recensione di Maria Grazia Caverni su “Il mio libro” 24 febbraio 2014

    Amarissima metafora della vita nella società odierna, con gli infiniti trucchi, sotterfugi, malvagità di chi può infierire, senza rimorsi, sugli uomini e sulle donne “qualunque”. Il racconto, espresso in forma di favola, non diminuisce, bensì accresce la tragicità delle situazioni. Ben venga la cyber guerriera, annunciata nella presentazione. Complimenti, Simona.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =