Crea sito

Perché la canapa è illegale – la vera storia

Perché la canapa è illegale – la vera storia

Perché, ad un certo punto, e ben preciso, della nostra storia, la canapa è diventata illegale?

C’è ovviamente un motivo ben preciso, e quasi certamente sono in pochissimi quelli che lo conoscono.

La canapa, se lo si chiede a qualunque persona (o quasi), è una droga.

Dalla canapa si ricava la marijuana, che fa male ed è illegale.

Abbiamo trovato un video molto interessante, degli ultimi anni ’90, di uno spettacolo di Beppe Grillo.

La canapa, da pianta miracolosa a demone

Beppe Grillo si fa una domanda molto semplice, che poi è anche il nostro metodo.

Perché una pianta è stata messa fuori legge?

La canapa è e rimane una pianta infatti.

È come se, si chiede il comico, la vite fosse dichiarata illegale perché qualcuno si è ammalato di cirrosi in quanto alcolizzato di vino.

Cosa c’entra la canapa con la marijuana?

Ebbene, quello che ascolterete in questo video, vi renderà tutto più chiaro.

Perché la canapa è illegale – la vera storia

Originaria dell’Asia e sacra. Questa era la canapa in principio.

Sacra perché cura praticamente quasi ogni tipo di malattia, e senza effetti collaterali.

Viene considerata tra l’altro uno dei farmaci più sicuri!

Poi ci si facevano i vestiti, ci si riscaldava, ci si costruì addirittura un’automobile!

La famosa Ford T, alimentata a canapa!

Ancora, ci si poteva scrivere, eliminando così l’abbattimento degli alberi.

E, lo ripetiamo, era un combustibile.

Capito dove vogliamo arrivare?

Canapa uguale niente petrolio.

Ecco perché si cominciò a vietarla, perché petrolieri e magnati della carta stampata, con l’aiuto della politica e, ovviamente, dei media, cominciarono a mettere in piedi una campagna denigratoria contro una pianta.

E ci riuscirono, proibendo l’impiego di una risorsa che potrebbe fare la differenza in medicina e non solo.

Ascoltate questo video…

Perché la canapa è illegale – la vera storia

Ti potrebbe interessare anche...