Crea sito

Geoingegneria e scie chimiche: l’opinione del Cicap

 Geoingegneria e scie chimiche: l’opinione del Cicap

Geoingegneria e scie chimiche: l'opinione del Cicap

 

Continuiamo a farci qualche domanda sulle tanto e tristemente note ‘scie chimiche‘, o geoingegneria che dir si voglia, tanto il concetto è lo stesso: ci stanno avvelenando?

Basta alzare lo sguardo al cielo per vedere delle scie che prima, indubbiamente, non c’erano.

Qualche domanda ovvia

Punto primo: perché prima non c’erano e adesso sì? Forse è un po’ troppo semplicistico liquidare il tutto con la parola magica ‘condensa’.

Punto secondo: perché nella riedizione di alcuni noti e vecchi film compaiono quelle scie che nelle pellicole originali non c’erano?

Punto terzo: perché chi parla di scie chimiche viene tacciato di complottismo?

Cioè, se un privato cittadino vuole sapere cosa diavolo viene spruzzato (perché questo è evidente) nei cieli e che finisce nei nostri campi, nelle nostre tavole e nei nostri polmoni, viene ostacolato o deriso.

L’intervista a Rosario Marcianò

È sempre giusto ascoltare due campane, per potersi fare un’opinione.

Certo, sarebbe bello se le due campane fossero oneste, obiettive e trasparenti, ma noi continuiamo a farci domande.

Prima o poi le risposte arriveranno.

Abbiamo quindi prima intervistato il ricercatore indipendente Rosario Marcianò.

Qui si può ascoltare l’intervista in questione, nella quale Rosari ci ha dato la sua importante opinione.

 

Geoingegneria e scie chimiche: l’opinione del Cicap

È giusto ascoltare però anche un’altra campana, con tutte le difficoltà riscontrate nel caso in questione.

L’Arpat e il Cicap non credono alle scie chimiche.

L’Arpat, benché il su compito sarebbe quello di rassicurare i cittadini preoccupati per l’ambiente, non rilascia dichiarazioni.

Abbiamo infatti provato ad intervistarli.

Lo fa il CICAP invece, che ci spiega che i filamenti di ricaduta sarebbero tele di ragno volante.

Ma chi è il Cicap?

Un ente privato, che come tale dice la sua. E noi siamo li a documentare.

Intervista a Simone Angioni.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...