‘Oddio mi è spuntata una ruga!’, ma hai fatto caso dove?

Specchio specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?
Riesco quasi a vederti, lì che ti scruti ogni giorno allo specchio.
Fino a quando si sente un grido echeggiare nei corridoi vuoti di casa tua.
ARRRRRRGHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!
Cosa è successo? E' spuntata una ruga.
Prima che il panico ti colga e chiami il chirurgo estetico, voglio farti una domanda alla quale, forse, non hai pensato.
Hai fatto caso al punto in cui compare la tua prima, piccola, importante rughetta?
Ti spiego perché questo può essere importante e può aiutarti a guardare il tuo viso con più indulgenza e dolcezza.
1. La ruga è sulla fronte
Quando pensi a qualcosa, che espressione assumi?  Magari aggrotti la fronte.
Forse ti capita quando non sei d'accordo con qualcuno oppure quando ti viene detto qualcosa che proprio non ti convince. 
Così tu inarchi le sopracciglia e ti spunta una piccola linea tra gli occhi.
Allora una ruga sulla fronte può rispecchiare il tuo animo perspicace, la tua profonda intelligenza, il tuo sesto senso.
Insomma, quella piccola ruga dice al mondo, e a te stessa, che nella testa c'è un cervello che gira a mille, che produce tante idee, che riflette, che immagina, che crea.
Non male in fondo no?
Veniamo al secondo punto in cui può comparire una ruga.

2. La ruga è sulla bocca
Niente di più bello di una ruga che compare agli angoli della bocca.
Una bocca che parla, che ride, che mangia, che assaggia, che manda baci, insomma che vive la vita.
Una bocca che proprio non può fare a meno di dire la sua, che parla quando c'è da parlare e urla quando c'è da difendere un ideale.
Una bocca che risponde a chi fa domande, che chiede, che ha sempre un buongiorno a fior di labbra.
Insomma, una ruga per una donna che ama.
Ma la mia preferita si trova da un'altra parte. Ecco dove.
3. La ruga è intorno agli occhi
Hai indovinato. Le rughe che preferisco sono quelle che compaiono intorno agli occhi. 
Perché vuol dire che nella tua vita hai riso a più non posso.
L'unico vero sorriso, che non sia fittizio o forzato, coinvolge i muscoli che circondano gli occhi.
Si dice che gli occhi non mentono, che sono lo specchio dell'anima. Ebbene, le tue rughe proprio lì lo testimoniano.
Pensa a tutti i momenti in cui hai riso così tanto da farti venire le lacrime agli occhi.
Vorresti cancellare tutti quei momenti magici solo per far sparire una piccola linea?
Non credo. Credo invece che tu debba fare tesoro di tutte le tue rughe, perché ti raccontano.
Guardati allo specchio. Ricorda tutti i pensieri ispiranti che hai avuto, tutti i baci che hai dato e tutte le risate che ti sei fatta.
E tienili come la cosa più cara che hai.
Ti lascio con una splendida frase di una splendida donna,  di cui parlo nel libro 'Caccia la Fata che in te e lascia uscire la Donna'.
 
Non togliermi nemmeno una ruga
ci ho messo una vita a farmele venire
Anna Magnani

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − due =